Magazine di informazione economica di Brescia e Provincia

Marcello Gabana Holding: più utili e più sostenibilità

in Agricoltura e allevamento/Alimentare/Ambiente/Aziende/Bilanci/Economia/Gabeca/Gabeca by

CALCINATO (BS) – Il gruppo Marcello Gabana Holding (Mgh), guidato da Daniela Grandi, archivia l’anno con una crescita significativa nei fatturati, negli utili e negli investimenti. E, nell’ottica di “guardare lontano”, vara il primo report di sostenibilità: uno strumento ambizioso, che ancora pochissime aziende bresciane – anche tra quelle di dimensioni ben maggiori – utilizzano.

I NUMERI IN SINTESI

I numeri del rendiconto 2020 (dati aggregati) – che si confermano anche per l’anno in corso – parlano di una significativa crescita del valore della produzione: 50,1 milioni di euro (+12%), contro i 44,5 del 2019 e i 35,1 del 2018. In forte crescita (+ 21%) anche l’Ebitda (10,7 milioni, mentre erano 6,1 nel 2019, 4,3 nel 2018). Ma significativo è stato anche l’aumento contestuale degli investimenti, passati da 4,3 milioni (2018), a 6,6 (2019) e 7 milioni (2020), risorse in buona parte destinate allo sviluppo tecnologico di Grandi Riso.

GRANDI RISO PRIMA AZIENDA DEL GRUPPO

La società principale del gruppo di Calcinato (ex Gabeca) si conferma Grandi Riso, quarto produttore italiano di riso con sede operativa a Codigoro (Fe). Nel 2020, il valore della produzione è salito a 24,1 milioni di euro con un balzo in avanti di 3,5 rispetto all’anno precedente (il settore Agroalimentare vale per Mgh 24,5 milioni, includendo anche le rendite delle tenute Grandi & Gabana, 0,4 milioni). Ma soprattutto, nel 2020, Grandi Riso è tornata all’utile (+24mila euro) dopo la difficile annata 2019 (-816mila euro). Una crescita dovuta alle dinamiche di acquisto della materia prima, ma anche al crescente interesse estero (i principali mercati di esportazione sono Stati uniti, Slovenia, Brasile, Germania e Spagna, che ha registrato un balzo in avanti del 42%).

Bene anche il settore Ecologia di Mgh, che vale complessivamente 22,7 milioni con ricavi in aumento in tutte le società (utile +30%). Mentre il settore Immobiliare ha fatturato 2,8 milioni.

LE PROSPETTIVE

“Continuiamo a crescere nonostante le difficoltà del contesto nazionale e internazionale”, spiega Daniela Grandi, “non possiamo fermarci e riteniamo di dover guardare al futuro con strumenti adeguati ai tempi: sotto il profilo della pianificazione, del controllo di gestione, della sostenibilità e degli investimenti. Stiamo lavorando da tempo per disegnare le prospettive del gruppo in modo che rimanga florido per i prossimi decenni, perché un’azienda davvero sostenibile è quella che dura nel tempo e che produce valore, oltre che per gli azionisti, per i territori in cui opera”.

“Il punto di partenza del nostro futuro – continua Grandi – rimane Grandi Riso, su cui vogliamo continuare ad investire per accrescere i margini e il legame con il territorio, che (insieme alla qualità del prodotto) è già il nostro valore aggiunto. Per quanto riguarda l’Ecologia”, ha aggiunto, “l’impianto di smaltimento di Calcinato va verso la naturale chiusura e la nostra prospettiva è quella di rimanere nel settore, mettendo ancora sul piatto importanti investimenti per sostituire il business dello smaltimento con quello del recupero e del miglioramento delle prestazioni ambientali: un percorso che abbiamo già da tempo avviato con Ecoplant (piattaforma di recupero con sede a Cremona, ndr), Gelab (società di analisi) e Gedit, con interventi complessivi per 10 milioni di euro. Nel 2020 – tra biogas e fotovoltaico – la sola Gedit ha immesso in rete un quantitativo di energia pari quasi a quello dell’intero consumo residenziale annuo di un Comune come Calcinato. Per il futuro”, ha concluso Daniela Grandi, “stiamo già lavorando nuove – e innovative – tipologie di impianti, che possano garantire il massimo recupero dei rifiuti nell’ottica di una transizione ambientale che porterà a una riduzione significativa dei consumi di materie prime, privilegiando la rigenerazione e la valorizzazione di tutti quegli scarti fino ad oggi destinati a discarica”.

FOCUS SULLA SOSTENIBILITA’

Il 2020, come detto, è stato per il gruppo Mgh l’anno del primo report di sostenibilità: uno strumento per ragionare sul presente e il futuro nell’ottica della responsabilità sociale. Anche nei mesi del lockdown, va sottolineato, tutte le aziende del gruppo hanno continuato a operare, garantendo pagamenti puntuali ai fornitori, ai dipendenti (64) e ai collaboratori stagionali (un centinaio, quasi tutti legati a Grandi Riso), che sono rimasti stabili nel numero.

Per quanto riguarda i consumi energetici è da segnalare il forte aumento dell’energia prodotta da fonti rinnovabili. In particolare, Gedit autoproduce 10.219 MWh, di cui 274 MWh tramite pannelli fotovoltaici e la restante parte tramite co-generazione, alimentata dal biogas da smaltimento dei rifiuti: energia che viene venduta alla rete, contribuendo direttamente alla riduzione del mix energetico italiano. Inoltre Ecoplant, con il suo impianto fotovoltaico, consente al gruppo Mgh di evitare ogni anno l’emissione in atmosfera di 5,1 tonnellate di anidride carbonica (il corrispettivo di 30.241 chilometri percorsi con un’autovettura a diesel di medie dimensioni).

Importanti poi sono le ricadute dirette dell’attività delle società del gruppo sui territori in cui operano. I fornitori sono 1.091: il 99 per cento sono italiani e oltre la meta ha sede in Lombardia ed Emilia-Romagna.

Il gruppo Mgh, infine, è attivo sul fronte sociale, con il fondo Marcello Gabana, operativo da anni all’interno della Fondazione della Comunità Bresciana. Ma significativo è anche il contributo diretto alla cultura, con il sostegno al progetto Camp Now della Fondazione Soldano di Brescia e, in particolare, al festival le X Giornate di Brescia.

Confindustria/Aib, ecco i membri dei comitati di Vallecamonica e Bassa Occidentale

in Aib/Associazioni di categoria/Economia/Nomine by

Sono proseguiti, nei giorni scorsi – secondo quanto riferisce Brescia news – i rinnovi dei comitati di zona di Confindustria Brescia, che hanno coinvolto Vallecamonica e Bassa Bresciana Orientale. Le due assemblee si sono tenute, rispettivamente, nel Palazzo Consorzio Comuni B.I.M. di Breno alla Estral di Manerbio.

L’ultima assemblea in programma, per la zona Iseo Franciacorta, si terrà il prossimo venerdì 17 dicembre.

Di seguito la lista degli eletti, che resteranno in carica per il quadriennio 2021-2025:

  • Vallecamonica: Giovanni Spatti (coordinatore), Paolo Franceschetti (vice coordinatore). Delegati: Mario De Lisi, Giuseppe Fasanini, Fabrizio Gregori, Francesco Marcolini, Diego Pezzotti.
  • Bassa Bresciana Occidentale: Dayana Telefri (coordinatrice), Mauro Cibaldi (vice coordinatore). Delegati: Roberta Arrigoni, Michela Facenti, Anna Fidanza, Giulia Gandolfi, Emilio Lucchese, Emanuele Morandi, Armando Patuzzo, Marco Pelucchi, Lorenzo Zini.

Oggi, domani e domenica a Brescia la seconda tappa di Dentrocasa Expo

in Economia/Edilizia/Eventi/Fiere by

Dentrocasa Expo continua a Brescia la sua grande esposizione di design, arredamento, complementi e di outdoor.

Il Brixia Forum di via Caprera, dopo aver aperto le sue porte il fine settimana scorso, è pronto oggi 3 dicembre, domani venerdì 4 dicembre e domenica 5 dicembre ad accogliere nuovi visitatori per presentare un ventaglio di proposte in linea con i nuovi stili di vita.

Cento gli espositori che presenteranno le migliori proposte per la casa e soluzioni per la qualità dell’abitare.

Home workingdesign e sostenibilità sono le tre parole d’ordine di questa nuova edizione di Dentrocasa Expo, l’8°, che nasce nel segno del profondo rinnovamento e che guiderà il visitatore nella pianificazione e nella realizzazione della casa dei propri sogni.

Non mancheranno le soluzioni per una casa più smart, polifunzionale e flessibile, pensata per le tante esigenze di tutti i membri della famiglia, tra spazi comfort riservati al tempo libero ma anche postazioni di lavoro e studio. 

Numerosi i seminari organizzati per dare spunti, suggerimenti e soluzioni in linea con le esigenze dei visitatori.

Tra gli espositori, numerosi i settori tematici trattati, dall’artigianato, agli accessori, al design, all’arredamento, agli allestimenti floreali e persino ai pianoforti.

Numerose le soluzioni di arredo destinate al wellness e al fitness che a seguito della pandemia stanno riscuotendo molto successo. I visitatori potranno testare personalmente gli attrezzi di fitness-design, supervisionati dal personale dallo staff dell’azienda WaterRover, che offrono una nuova dimensione per le sessioni del benessere fisico, grazie al design esclusivo, alla tecnologia innovativa, alla qualità̀ e alla funzionalità̀ abbinati al loro know-how.


DES AUT

Per questa edizione, Events Factory Gruppo Bologna fiere, organizzatore della manifestazione, ospita DES AUT, sotto la direzione del designer e del docente del corso di Cultura del Progetto di LABA (Libera Accademia di Belle Arti) Umberto Dattola un contest in cui saranno esposti i lavori degli studenti del dipartimento di Progettazione degli interni e della decorazione. Dentrocasa Expo si proporne quindi come promotrice e vetrina per i giovani talenti emergenti con oggetti di arredo tra arte e design.

Gli universitari che esporranno, hanno progettato e realizzato, con l’aiuto di artigiani esperti, circa 40 oggetti d’arredo o complementi d’arredo a cavallo tra arte e design. Due i temi: l’ibridazione dei tessuti nell’arredo e la sospensione.

Dentrocasa Expo 2021, per questa nuova edizione, si preannuncia una grande manifestazione aperta al pubblico in cerca dell’ultima tendenza d’arredo. 

E non finisce qui: intrattenimento, workshop, happening e spettacolo. 

Sarà presentato, in uno spazio relax, un ricco programma musicale gestito dall’associazione Musicalmente, che coinvolgerà giovani musicisti e noti maestri, in concerti classici.

Per le famiglie, un parco giochi interno gratuito per far giocare i bambini con la possibilità di pranzare, cenare o semplicemente gustarsi un’ottima colazione, merenda o aperitivo con prodotti artigianali.


Ingresso gratuito, previa iscrizione su dentrocasaexpo.it

ORARI
Venerdì, dalle 17 alle 22.00

Sabato e domenica, dalle 10.00 alle 20.00


Per partecipare, i visitatori dai 12 anni in su, dovranno mostrare il Green Pass o il tampone antigenico risultato negativo nelle ultime 48 ore.

PROGRAMMA EVENTI

Venerdì, 3 dicembre 2021

Ore 18.00

ECONOMIA DIGITALE E RIGENERAZIONE URBANA: L’OPPORTUNITÀ PER LE PROVINCIE

Lo sviluppo dell’economia digitale e l’urbanizzazione sempre più spinta, insieme alla lunghissima crisi economica, hanno sottoposto a uno stress mai sperimentato la «biodiversità» italiana e il suo biotopo principale: quella dimensione straordinariamente ricca e peculiare che è appunto la provincia.

Introduce

Eugenio Massetti – Presidente – CONFARTIGIANATO IMPRESE BRESCIA E LOMBARDIA ORIENTALE

Intervengono

Paolo Manfredi – Consulente strategie digitali – CONFARTIGIANATO IMPRESE e Autore di “Provincia non periferia” innovare le diversità italiane

Emilio Del Bono – Sindaco – COMUNE DI BRESCIA

Samuele Alghisi – Presidente – PROVINCIA DI BRESCIA

Modera

Giuseppe Amici – Vice segretario Generale Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale

Sabato, 4 dicembre 2021

Ore 10.30 – 12.30 – RIQUALIFICAZIONE DEGLI EDIFICI ESISTENTI 

Caso Studio

RECUPERO DI SOTTOTETTO IN EDIFICIO STORICO CON TECNICA E TECNOLOGIA A SECCO

Progetto integrato INVOLUCRO ED IMPIANTI

Ing. Andrea Pietro Capuzzi

Ing. Alba Damiola

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA – COMMISSIONE URBANISTICA

Ore 15.00 – 16.30 – IL LISTINO DEI VALORI DEGLI IMMOBILI DI BRESCIA E PROVINCIA E LE RIQUALIFICAZIONI IMMOBILIARI: UN VALORE AGGIUNTO. COME DETERMINARE IL VALORE DEGLI IMMOBILI A SEGUITO DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E SISMICO 

Gianbattista Quecchia – Presidente – COMITATO DI BORSA

Domenica, 5 dicembre 2021

Ore 11.00 – 12.00 – PER LA SALUTE CI VUOLE POLSO! 

Monica Cerin – Amministratore – AUDENS

Presentazione del bracciale salvavita e “passaporto sanitario” di cui verranno omaggiati i nostri gentili espositori

Ore 15.00 – 16.00 – HOME STAGING: MIGLIORARE L’IMMAGINE DELLE CASE PER VENDERE E LOCARE MEGLIO. UN’ OPPORTUNITÀ PER PROPRIETARI, TERRITORIO E AZIENDE”

Stefania Vacirca – ASSOCIAZIONE NAZIONALE HOME STAGING LOVERS

AREA RELAX / RISTORO

Pianoforte gentilmente concesso da San Michele Pianoforti

Canti Natalizi dal coro Zerootto di Cellatica.

Dirige il coro la maestra Elena Tavernini, accompagnato dal maestro Maurizio Manenti al pianoforte.

A seguire, la maestra Elena Tavernini canterà alcuni brani accompagnata al pianoforte dal maestro Maurizio Manenti.

PROGRAMMA CONCERTI

Venerdì, 3 dicembre 2021

Ore 18.00 – 19.00 – HALL BRIXIA FORUM 

APERITIVO IN CONCERTO – “Le scarpe di Alice” – MUSICAL-MENTE 

Sabato, 4 dicembre 2021

Ore 17.00 – 18.00 – HALL BRIXIA FORUM 

CONCERTO degli alunni delle Maestre Narinè Karapetyan, Margherita Golino e del Maestro Fabio Mancini – MUSICAL-MENTE

Ore 18.00 – 18.30 – HALL BRIXIA FORUM 

CONCERTO del Maestro Fabio Mancini – MUSICAL-MENTE

Domenica, 5 dicembre 2021

Ore 17.00 – 19.00

ogni mezz’ora verrà riproposto il concerto.

AREA RELAX / RISTORO

Pianoforte gentilmente concesso da San Michele Pianoforti

Canti Natalizi dal coro Zerootto di Cellatica.

Dirige il coro la maestra Elena Tavernini, accompagnato dal maestro Maurizio Manenti al pianoforte.

A seguire, la maestra Elena Tavernini canterà alcuni brani accompagnata al pianoforte dal maestro Maurizio Manenti.

Internet veloce, a Paratico arriva anche Open Fiber

in Economia/Web e digitale by

Dopo le grandi città anche Paratico, comune della provincia di Brescia, potrà accedere a un servizio che permetterà ai cittadini di navigare a una velocità mai raggiunta prima, utilizzando la fibra ottica che entrerà direttamente nelle case, nelle scuole, nelle aziende e negli uffici pubblici. Open Fiber sta infatti realizzando nelle cosiddette “aree bianche” oggetto dei tre bandi Infratel, con il contributo economico delle regioni coinvolte, un’infrastruttura che punta a ridurre il divario digitale fornendo servizi di connettività a banda ultra larga in oltre 9 milioni di abitazioni in tutta Italia.

A Paratico l’azienda ha realizzato una nuova rete di oltre 17 chilometri che vede circa 2600 immobiliari connesse attraverso un’infrastruttura che rimarrà di proprietà pubblica e sarà gestita in concessione da Open Fiber per 20 anni. Complessivamente, il piano coinvolge oltre 7 mila comuni in tutta Italia.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente all’utente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso. Per attivare la connessione, chi è interessato non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare a una velocità impossibile da raggiungere con le attuali reti in rame o miste fibra-rame. Quando l’utente ne farà richiesta, l’operatore selezionato contatterà Open Fiber, che a quel punto fisserà un appuntamento con il cliente per portare la fibra ottica dal pozzetto stradale fin dentro l’abitazione. L’utente sarà così pronto a navigare alla velocità fino a 10 Gigabit al secondo, e beneficiare di servizi come lo streaming online in HD e 4k, il telelavoro, la telemedicina, e di tante altre opportunità generate dalla rete FTTH costruita da Open Fiber, che abilita una vera rivoluzione digitale grazie alla migliore tecnologia disponibile sul mercato. 

Camera di commercio di Brescia, ecco gli eventi settimanali

in Associazioni di categoria/Camera di commercio/Economia/Eventi by

Di seguito, come di consueto, pubblichiamo gli eventi settimanali della Camera di Commercio di Brescia e provincia.

183/21 – ID INFOCAMERE

Sono operativi, per tutti gli imprenditori e professionisti del nostro territorio, i servizi per l’identità digitale della Certification Authority delle Camere di commercio, Id InfoCamere.

Attraverso la nuova piattaforma di InfoCamere la Camera di commercio mette così a disposizione del tessuto produttivo un kit completo di strumenti tecnologicamente all’avanguardia, sicuri e semplici da usare per entrare a pieno titolo nell’economia digitale e accrescere efficienza e competitività.

Per informazioni sul servizio consultare il sito www.bs.camcom.it

184/21 – COMPOSIZIONE NEGOZIATA DELLA CRISI D’IMPRESA – AVVIO DELLA PIATTAFORMA TELEMATICA

E’ operativa dal 15 novembre 2021 la composizione negoziata della crisi d’impresa attraverso la piattaforma telematica nazionale delle Camere di Commercio.

Per informazioni sul servizio consultare il sito www.bs.camcom.it

185/21 – SEMINARIO FORMATIVO DEDICATO A PROFESSIONISTI E ASSOCIAZIONI: DENUNCE DA ISCRIVERE NEL REA – LINEE GUIDA PER ISTRUTTORIA DEL PROCEDIMENTO UNICO REA/SUAP, VENERDI’ 3 DICEMBRE 2021

La Camera di Commercio di Brescia propone il seminario formativo dedicato alle” Denunce da iscrivere nel repertorio delle notizie economico amministrative (REA) – Linee guida per istruttoria del “Procedimento Unico REA/SUAP”. L’incontro, rivolto ai professionisti e alle associazioni di categoria, che si terrà in modalità da remoto venerdì 3 dicembre 2021 dalle ore 14:00 alle 17:00, tenuto da funzionari camerali esperti in materia, offre la possibilità di conoscere e approfondire i nuovi strumenti/software a disposizione degli utenti.

Per informazioni sul programma, modalità di adesione consultare il sito www.bs.camcom.it

186/21 – COMPOSIZIONE NEGOZIATA DELLA CRISI D’IMPRESA – AVVIO DELLA PIATTAFORMA TELEMATICA

Infocamere promuove un ciclo di 3 webinar gratuiti su piattaforma Zoom dedicati al nuovo portale per la tenuta dei libri digitali d’impresa. Le date degli incontri saranno il 9,10 e 15 dicembre 2021. Per maggiori informazioni sul programma e per aderire consultare il sito www.bs.camcom.it

187/21 – SPORTELLI RIEMERGO – PROGETTO DI CONSAPEVOLEZZA FINANZIARIA

Ciclo di 4 webinar dedicati ai piccoli imprenditori, ai titolari di partita IVA ed ai consumatori al fine di fornire competenze finanziarie di base. Quarto incontro dal titolo “Investire il denaro senza cadere nelle truffe” si terrà il 16 dicembre. Maggiori informazioni ed iscrizioni sul sito www.bs.camcom.it

“Economia digitale e rigenerazione urbana: opportunità per le province”

in Economia/Edilizia/Eventi/Fiere/Innovazione by

Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale ha organizzato, in occasione di “Dentro Casa Expo 2021”, due appuntamenti di discussione e approfondimento, su altrettante tematiche di stretta attualità e connesse al mondo della casa, dell’impresa e del territorio. Il primo sì è tenuto sabato 27 novembre e ha messo al centro gli ultimi dati relativi al mondo delle imprese del comparto delle costruzioni e della casa, mentre il secondo è in calendario venerdì 3 dicembre, a partire dalle ore 18:00 nello spazio dedicato ai convegni all’interno del Brixia Forum di via Caprera e dal titolo: “Economia digitale e rigenerazione urbana: opportunità per le province”. Le sviluppo dell’economia digitale e l’urbanizzazione sempre più spinta, insieme alla lunghissima crisi economica, hanno sottoposto a uno stress mai sperimentato la “biodiversità” e il suo biotipo principale caratterizzato dalla piccola e media impresa a trazione artigiana: quella dimensione straordinariamente ricca e peculiare che è appunto la provincia. L’incontro vedrà, dopo l’introduzione di Eugenio Massetti, presidente Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale, gli interventi di Paolo Mafredi, Consulente strategie digitali di Confartigianato Imprese e autore di “Provincia non periferia. Innovare le diversità italiane”, di Emilio Del Bono, Sindaco del Comune di Brescia e di Samuele Alghisi, Presidente Provincia di Brescia moderati da Giuseppe Amici, vicesegretario generale di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale. L’ingresso alla fiera e la partecipazione agli eventi sono gratuiti e con posti limitati. Per informazioni visitare il sito www.confartigianto.bs.it oppure scrivere a area.categorie@confartigianato.bs.it oppure chiamare lo 030 3745.284.

IL CRM diventa empatico: nuova acquisizione strategica per Neosperience

in Economia/Innovazione/Partner by

Il gruppo Neosperience, player di riferimento nell’Intelligenza Artificiale quotato su Euronext Growth Milan, si rafforza ulteriormente acquisendo il controllo (51%) di Rhei S.r.l. Rhei, con una consolidata esperienza nella realizzazione di soluzioni per il CRM, è nota in Italia per essere partner di riferimento di HubSpot, una delle piattaforme CRM di maggior successo al mondo. L’integrazione delle soluzioni di Rhei basate su HubSpot con Neosperience Cloud, già sperimentata con successo con numerosi progetti e clienti, rafforza l’offerta di Neosperience dando vita alla prima proposta di CRM empatico al mondo. 

Oltre ai benefici derivanti da questa integrazione, l’acquisizione di Rhei porta a Neosperience un incremento dei ricavi di circa 1.8 milioni di Euro, un EBITDA margin superiore al 20%, unitamente a un team di talenti specializzati nel CRM e un portafoglio di clienti eccellenti, fra cui Dainese, Folli Follie, Marchiol, MCZ, PhotoSì, Santoni, Simes, Tecniche Nuove, Uretek, TeamSystem, Velux, Viessmann, Woolrich. “Siamo entusiasti di avviare questa partnership strategica che fa nascere un nuovo paradigma di relazioni con il cliente attraverso il CRM empatico. Recenti ricerche hanno rilevato che il 72% dei clienti si aspetta che le aziende comprendano e supportino in modo più profondo le loro esigenze e obiettivi. Grazie all’unione della psicologia cognitiva, comportamentale e sociale con il CRM, attraverso l’Intelligenza Artificiale, eleviamo il nostro ecosistema di soluzioni rivolte alle imprese. – dichiara Dario Melpignano, Presidente di Neosperience – Il risultato è un approccio rivoluzionario al CRM, con cui le aziende possono stabilire relazioni durature e creare più valore per i clienti finali. Grazie all’integrazione di HubSpot e delle tante specializzazioni verticali costruite nell’ultimo decennio da Rhei, abbiamo l’opportunità di mantenere la promessa originale del CRM: incorporare il fattore umano nel digitale, fondendo l’empatia nell’esperienza.” 

Con questa operazione strategica, i manager e tutti i collaboratori di Rhei – partecipando all’azionariato e al piano di stock option della Società – rafforzano l’offerta di Neosperience a beneficio di tutti i clienti del gruppo e apportano competenze ed esperienze CRM sulla piattaforma HubSpot, in fortissima crescita a livello globale e con una capitalizzazione di circa 38 miliardi di USD. 

“Rhei vede in questa operazione la naturale prosecuzione del suo progetto di business: la nostra offerta di prodotti e servizi completa e potenzia quella di Neosperience. – sottolinea Graziano Greco, CEO di Rhei – Arriviamo da anni di crescita a doppia cifra. Con l’ingresso in Neosperience diventiamo da subito il maggior Diamond Partner di HubSpot in Italia con l’obiettivo di affermarci in breve tempo come il partner strategico di riferimento di HubSpot in Europa.” Razionale dell’operazione Rhei S.r.l. è una società specializzata nel disegno e implementazione di soluzioni digitali con un focus nella costruzione di sistemi di Customer Relationship Management innovativi. Con un team di specialisti e grazie all’utilizzo delle migliori tecnologie, Rhei assiste le aziende nell’aumentare la redditività dei propri canali di vendita e migliorare la relazione con i clienti, introducendo processi che allineano marketing, vendite e customer service. Con sedi a Milano e Vicenza, dal 2017 Rhei è il primo HubSpot Diamond Partner in Italia. 

Si prevede che Rhei chiuda l’esercizio 2021 con ricavi pari a circa 1.8 milioni di Euro, un EBITDA margin superiore al 20% e una PFN positiva dell’ordine di 600.000 Euro. 

I principali fattori di creazione di valore per gli azionisti di Neosperience a seguito dell’integrazione con Rhei sono:

> Un supporto più esteso ai clienti, che, nei rispettivi settori industriali, potranno:                

– Rafforzare la capacità di veicolare i valori distintivi del loro brand;               

– Superare i limiti dei sistemi CRM attuali, che hanno privilegiato l’efficienza a discapito dell’efficacia di una relazione profonda e autentica con i clienti;               

– Incrementare, in conseguenza, i tassi di conversione, i ricavi e i margini di vendita;
> Aumento della capacità di attrazione di nuovi clienti e talenti; 

> Ampliamento del portafoglio clienti e delle opportunità di cross-selling e upselling, sia facendo leva sulle soluzioni Neosperience, sia integrando la base clienti e il portafoglio prodotti di tutte le società del gruppo; 

> Rafforzamento del Management Team, grazie al coinvolgimento di una squadra di imprenditori e professionisti con un track record unico in Europa; 

> Presenza internazionale con clienti in UK, Germania, Benelux, Francia, Spagna e Svizzera.

Auto: a Brescia solo l’1,8% è elettrico o ibrido

in Automotive/Economia/Tendenze by
Auto elettrica, foto generica da Pixabay

A inizio anno, secondo l’analisi di Facile punto it e MiaCar punto it su dati ACI, le automobili elettriche e ibride presenti in Lombardia erano 155.299, vale a dire appena il 2,49% del parco auto della regione, percentuale che fa guadagnare a quest’area il primo posto nazionale. Nello specifico, erano immatricolate 144.943 autovetture ibride e 10.356 elettriche.

Seppur ancora relativamente contenuto, il numero delle vetture green in Lombardia è più che raddoppiato (+111%) negli ultimi due anni (erano 73.742 a fine 2018).  

Guardando la suddivisione a livello territoriale emerge che la provincia lombarda con la maggior penetrazione di vetture green è Milano dove le auto elettriche/ibride rappresentano il 3,21% del parco auto circolante, percentuale che fa guadagnare al capoluogo meneghino il secondo posto nella classifica nazionale. Seguono le province di Varese (2,86%), Como (2,72%) e Monza e Brianza (2,64%).

Valori sotto la media regionale per le province di Lecco (2,33%), Bergamo (2,15%), Cremona (2,06%), Brescia (1,82%) e Pavia (1,73%) Chiudono la graduatoria la provincia di Sondrio (1,63%), quella di Lodi (1,60%) e, all’ultimo posto, quella di Mantova (1,49%).

In valori assoluti, la graduatoria lombarda vede al primo posto ancora una volta la provincia di Milano con 58.342 vetture elettriche/ibride (seconda in Italia dopo Roma), seguita questa volta da quella Varese (17.092), Monza e Brianza (14.947), Bergamo (14.904) e Brescia (14.833). 

Continuando a scorrere la classifica si trova la provincia Como, dove le auto green sono 10.985, seguita da quella di Pavia (6.151), Lecco (5.109) e Cremona (4.630). Le province lombarde con meno auto elettriche/ibride sono quelle di Mantova (4.120), Lodi (2.281) e Sondrio (1.905).

Numeri forse piccoli ma destinati a crescere se si considera che, a livello nazionale, il 38% delle auto immatricolate nei primi 10 mesi del 2021 è elettrico o ibrido*; la percentuale se applicata alle immatricolazioni totali rilevate in Lombardia nel medesimo periodo, porterebbe il numero di veicoli green presenti sulle strade della regione ad oltre 230.000.

La crescente attenzione degli italiani verso i veicoli green è confermata anche dall’indagine commissionata da Facile.it e MiaCar.it agli istituti mUp Research e Norstat, da cui è emerso che quasi 7 automobilisti su 10 comprerebbero un’auto elettrica o ibrida (67,7%); più nello specifico, il 45,1% opterebbe per un’ibrida, mentre il 22,6% per una elettrica.

Auto elettriche: ragioni pro e contro

Continuando ad analizzare i risultati dell’indagine e scorrendo le motivazioni dei rispondenti che hanno dichiarato di essere disposti a comprare un veicolo elettrico o ibrido emerge che il 74,8% lo farebbe per contribuire in prima persona alla riduzione dell’inquinamento.

Molti, il 45,1%, sceglierebbero un’auto green per risparmiare sul carburante, mentre il 19,8% per avere meno limitazioni alla circolazione potendo, ad esempio, accedere alle aree Ztl così come consentito in alcune città d’Italia.

Tra le ragioni più diffuse per l’acquisto di un veicolo a basso impatto ambientale, indicata da quasi 1 automobilista su 3, vi è, infine, la paura che presto le auto diesel e benzina non potranno più circolare.

Guardando invece alle risposte di chi si è dichiarato contrario o indeciso, il 68% vede un grosso ostacolo nel prezzo di acquisto, il 43% nello scarso numero di punti di ricarica presenti sul territorio, mentre il 40% nella bassa autonomia di percorrenza di questi mezzi.

Gli incentivi e il budget di spesa

Gli incentivi hanno avuto un ruolo fondamentale nel sostenere la vendita di veicoli elettrici e ibridi. Va detto, però, che gli italiani sembrano essere, almeno sulla carta, favorevoli all’acquisto di auto green indipendentemente dalla presenza dei contributi statali.

Alla domanda “se non ci fossero i bonus governativi, lei acquisterebbe comunque un’auto elettrica o ibrida?” il 69,8% degli intervistati ha risposto affermativamente.

Un dato positivo che però rischia di scontrarsi con la realtà e, ancora una volta, con il costo di questi veicoli se si considera che dall’indagine è emerso che, per l’acquisto di un’auto elettrica o ibrida, gli italiani sono disposti a spendere, in media, 17.969 euro e addirittura quasi 1 su 2 non metterebbe a budget più di 15mila euro.

Senza l’aiuto degli incentivi, risulta difficile trovare veicoli ibridi in questa fascia di prezzo, missione che diventa praticamente impossibile per quelli elettrici al 100%.

Confindustria Brescia: rinnovati i comitati di zona Valsabbia-Lago di Garda, Bassa Brescia Orientale e Valtrompia-Lumezzane

in Aib/Associazioni di categoria/Economia/Nomine by

Sono proseguiti, nei giorni scorsi, i rinnovi dei comitati di zona di Confindustria Brescia, che hanno coinvolto Valsabbia-Lago di Garda, Bassa Bresciana Orientale e Valtrompia-Lumezzane. Le 3 assemblee – secondo quanto riporta una nota riportata da Brescia news – si sono tenute, rispettivamente, nelle aziende MORI 2A (Nuvolento), OMR – Officine Meccaniche Rezzatesi (Rezzato) e R.B.M (Nave).

Di seguito la lista degli eletti, che resteranno in carica per il quadriennio 2021-2025.

  • Valsabbia-Lago di Garda: Alessandro Ferrari (Coordinatore), Mauro Esposto (Vice Coordinatore), Marco Baccaglioni (Delegato), Sergio Berardi (Delegato), Benedetta Bergomi (Delegata), Dario Bosetti (Delegato), Alberto Dall’Era (Delegato), Luca Duthion Di Natale (Delegato), Carlo Ebenestelli (Delegato), Davide Merzari (Delegato), Fabio Pozzi (Delegato), Osvaldo Rossi (Delegato), Rosellina Stagnoli (Delegata), Angelo Michele Zurillo (Delegato).
  • Bassa Bresciana Orientale: Alberto Faganelli (Coordinatore), Cristina Vezzola (Vice Coordinatrice), Ciro D’Amicis (Vice Coordinatore), Paolo Bazzoli (Delegato), Alessandro Civetta (Delegato), Alberto Corti (Delegato), Cesare Facchetti (Delegato), Davide Fattori (Delegato), Paolo Gares (Delegato), Michele Mangerini (Delegato), Giuseppe Moreschi (Delegato), Daniele Santoro (Delegato), Andrea Tamburini (Delegato), Giacomo Zeni (Delegato).
  • Valtrompia-Lumezzane: Clemente Bugatti (Coordinatore), Cristiana Bossini (Vice Coordinatrice), Luciano Cropelli (Delegato), Tommaso Gamba (Delegato), Silvia Mangiavini (Delegato), Dario Peroni (Delegato), Silvia Pinti (Delegata), Roberta Saleri (Delegata), Carlo Seneci (Delegato), Stella Tedoldi (Delegata).

I rinnovi dei comitati proseguiranno nelle prossime settimane con le zone Bassa Bresciana Occidentale, Iseo-Franciacorta e Vallecamonica.

Fiere, questo fine settimana torna Dentrocasa Expo

in Economia/Eventi/Fiere by

La ritrovata centralità dello spazio abitativo sarà il cuore di Dentrocasa Expo 2021, la fiera evento dedicata al design, all’arredamento, ai complementi, ai servizi per la casa e all’outdoor, in programma a Brescia. 

Sarà il Brixia Forum di via Caprera, ad ospitare la grande fiera in piena sicurezza con due appuntamenti: 27, 28 novembre e 3, 4 e 5 dicembre.

Home workingdesign e sostenibilità sono le tre parole d’ordine di questa nuova edizione della manifestazione, l’8°, che nasce nel segno del profondo rinnovamento e che raccoglie le migliori proposte per la casa e soluzioni per la qualità dell’abitare.

La casa torna ad essere al centro della vita quotidiana. Uno degli effetti dei lockdown causati dall’emergenza Covid, è sicuramente la riscoperta della vita in casa e la conseguente rivalutazione del valore degli spazi e dei comfort nell’home living

Il comparto dei mobili e dell’arredamento mostra da anni segnali di ripresa: nel 2020 il tasso di crescita è stato del 2% per un valore complessivo di 15 miliardi di euro. 

Sulla scia della pandemia che ha modificato il nostro rapporto con la casa, Dentrocasa Expo fa sua l’esigenza del pubblico aprendosi a un ventaglio di proposte in linea con i nuovi stili di vita.

Un percorso esperienziale disegnato all’insegna dell’eleganza e della funzionalità, che guiderà il visitatore nella pianificazione e nella realizzazione della casa dei propri sogni.


Un contenitore articolato e dinamico che ruota intorno al concept di habitat.

Non mancheranno le soluzioni per una casa più smart, polifunzionale e flessibile, pensata per le tante esigenze di tutti i membri della famiglia, tra spazi comfort riservati al tempo libero ma anche postazioni di lavoro e studio. 

Numerosi i seminari organizzati per dare spunti, suggerimenti e soluzioni in linea con le esigenze dei visitatori.

Tra gli espositori, numerosi i settori tematici trattati, dall’artigianato, agli accessori, al design, all’arredamento e persino agli allestimenti floreali.

Tematica centrale di questa edizione, sarà dedicata all’ambiente, tra le diverse proposte, sarà presentata infatti per la prima volta in Italia, la pergola bioclimatica in alluminio adatta a tutte le esigenze, elegante confortevole e vivibile 365 giorni all’anno.


Spazio al “relax fuori casa” dedicato all’arredo di spazi esterni terrazzi, verande e giardini.

Numerose le soluzioni di arredo destinate al wellness e al fitness che a seguito della pandemia stanno riscuotendo molto successo. Nell’area relax, i visitatori potranno testare personalmente gli attrezzi di fitness-design, supervisionati dal personale di WaterRover, che offrono una nuova dimensione per le sessioni del benessere fisico, grazie al design esclusivo, alla tecnologia innovativa, alla qualità̀ e alla funzionalità̀ abbinati al loro know-how.


DES AUT

Per questa edizione, Events Factory Gruppo Bologna fiere, organizzatore della manifestazione, ospita DES AUT, sotto la direzione del designer e del docente del corso di Cultura del Progetto di LABA (Libera Accademia di Belle Arti) Umberto Dattola un contest in cui saranno esposti i lavori degli studenti del dipartimento di Progettazione degli interni e della decorazione. Dentrocasa Expo si proporne quindi come promotrice e vetrina per i giovani talenti emergenti con oggetti di arredo tra arte e design.

Gli universitari che esporranno, hanno progettato e realizzato, con l’aiuto di artigiani esperti, circa 40 oggetti d’arredo o complementi d’arredo a cavallo tra arte e design. Due i temi: l’ibridazione dei tessuti nell’arredo e la sospensione.

Dentrocasa Expo 2021, per questa nuova edizione, si preannuncia una grande manifestazione aperta al pubblico in cerca dell’ultima tendenza d’arredo. 

Per questo grande appuntamento con il design sarà presente l’architetto e conduttrice televisiva, Paola Marella esabato 27 novembre terrà un convegno dal titolo Sentire L’abitare. “la casa è un contenitore di storie ed emozioni e si esprime attraverso gli oggetti in essa contenuti. Come Influisce questa relazione sull’abitare contemporaneo? 

Dentrocasa Expo 20121 non finisce qui: intrattenimento, workshop, happening e spettacolo. 

Sarà presentato, in uno spazio relax, un ricco programma musicale gestito dall’associazione Musicalmente, che coinvolgerà giovani musicisti e noti maestri, in concerti classici.

Per le famiglie, sarà persino allestito un parco giochi interno gratuito per lasciare i bambini e visitare comodamente la fiera con la possibilità di pranzare, cenare o semplicemente gustarsi un’ottima colazione, merenda o aperitivo.

Ingresso gratuito, previa iscrizione su dentrocasaexpo.it

ORARI
Venerdì, dalle 17 alle 22.00

Sabato e domenica, dalle 10.00 alle 20.00


Per partecipare, i visitatori dai 12 anni in su, dovranno mostrare il Green Pass o il tampone antigenico risultato negativo nelle ultime 48 ore.


Per informazioni 
info@dentrocasaexpo.it   

Silvia Ingravallo Cell. 333.4959756
Claudia Curreri Cell. 342.5056450 

1 2 3 221
Go to Top
Vai alla barra degli strumenti