Magazine di informazione economica di Brescia e Provincia

Category archive

Web e digitale

Come fare per proteggere i propri dati online

in Economia/Innovazione/Tech/Web e digitale by

L’importanza di aumentare il livello di sicurezza online

Attacco di hacker. Perdita di dati. Malware. Queste parole non fanno dormire la notte molte persone. Con l’avvento di internet e dei moderni computer, infatti, è possibile immagazzinare una gran quantità di informazioni e dati personali.

Questo progresso rappresenta una bella comodità. Una volta era infatti necessario uno spazio fisico capiente dove conservare pile di documenti. Il lavoro di ricerca di quel documento o di una singola informazione, poi, richiedeva tempo e pazienza, cosa che su computer o altri dispositivi può avvenire in una frazione di secondi.

Il problema è che esistono persone che sfruttano le loro capacità e la loro creatività per ideare sempre modi nuovi per entrare in possesso dei nostri dati personali per i loro scopi illegali. Peggio ancora, potrebbero venire in possesso delle password giuste che gli consentono di accedere ai nostri conti bancari.

Cosa possiamo fare per tenere alto il livello di sicurezza online e proteggere i nostri dati dai malintenzionati? Quali misure possiamo prendere per non vedere svaniti nel nulla i nostri preziosi documenti?

Come fare per aumentare la sicurezza online

Una delle cose più importanti è sicuramente quella di schermare l’accesso ai nostri account mediante delle password sicure.

Cosa significa? Significa che dobbiamo creare delle password che siano impossibili da indovinare o da ricavare. Non devono assolutamente contenere al loro interno delle parole strettamente legate a noi, come il nome del nostro coniuge o del nostro cane.

Molto meglio utilizzare delle serie di cifre, simboli e lettere casuali.

È buona norma non utilizzare nemmeno la stessa password per tutti i nostri account.

Che dire dell’utilizzo di reti wi-fi pubbliche? Benché sia sempre sbagliato trasmettere via e-mail dei dati sensibili, farlo mentre si sta utilizzando un wi-fi pubblico è doppiamente sbagliato, visto che degli hacker possono facilmente intercettare la trasmissione dei nostri dati.

Parliamo anche un attimo dei social network. Sono in tantissimi quelli che non controllano le impostazioni del proprio account. Solitamente i social sono impostati in modo tale da permettere a chiunque, anche a persone potenzialmente pericolose, di avere accesso ad informazioni di carattere personale.

Un malintenzionato potrà utilizzarle in modi diversi. Potrebbe, ad esempio organizzare una truffa online su misura per noi, rendendo il raggiro ancora più difficile da identificare.

Rimanendo in tema di social network, è giusto aprire una parentesi. Alcuni, presi dall’euforia di condividere ogni momento della loro vita con gli altri, non pensano al fatto che alcuni post possono rivelare informazioni private utili ai delinquenti.

Postare, ad esempio le foto delle nostre vacanze lontani da casa potrebbe far capire ai ladri che quello è il momento propizio per visitare la nostra abitazione.

Che dire se dobbiamo proteggere una grossa mole di documenti online che proprio non possiamo correre il rischio di perdere?

In questo caso potremmo utilizzare una disaster ricovery, un modo per stoccare online i propri dati e renderli inaccessibili.

Oltre a questo, la disaster ricovery esegue dei continui backup in diversi punti, in modo da rendere praticamente impossibile la perdita accidentale dei dati.

 

Aib punta sul digitale: nuovo sito per gli impreditori bresciani

in Aib/Associazioni di categoria/Economia/Web e digitale by

Sarà online da domani giovedì 18 giugno, all’indirizzo www.aib.bs.it, il nuovo sito di Aib basato sulla piattaforma digitale DAS (Digital Association Services). DAS – si legge in una nota – è “una piattaforma digitale, business analytics e data driven, pensata nell’ottica di far sfruttare in maniera più immediata e proficua agli imprenditori associati tutti i servizi offerti da AIB. La piattaforma consentirà di creare un rapporto più diretto con l’associazione e farà capire, attraverso l’utilizzo dello strumento e il feedback degli utenti, quali sono i servizi di cui le imprese necessitano in tempo reale”.

“Da domani, AIB mette a disposizione di tutti gli imprenditori uno strumento pensato ispirandosi a quattro parole chiave: concretezza, efficacia, immediatezza e trasparenza – spiega Filippo Schittone, Direttore di AIB –. Crediamo sia un progetto proiettato al futuro, che faciliterà il rapporto tra le aziende e AIB. Metteremo nelle condizioni tutta la struttura di comprendere sempre di più e meglio, in tempi rapidi, le necessità degli imprenditori.”

Entro domani, gli utenti profilati sul sito AIB riceveranno una mail dall’indirizzo info@aib.bs.it, contenente un link attraverso il quale sarà possibile accedere alla nuova piattaforma e impostare una nuova password. Dall’area riservata si potranno configurare le preferenze, come la categoria di informazioni che si vorranno ricevere o gli hashtag legati agli argomenti delle news rilevanti. In questo modo, sarà possibile ricevere una newsletter profilata in base agli specifici interessi.

All’interno del nuovo sito sarà inoltre presente il marketplace-DPI, un servizio di AIB grazie al quale le aziende associate potranno richiedere dispositivi di protezione individuale a fornitori accreditati, attraverso la compilazione di un apposito form. Nei prossimi giorni, accanto al nuovo sito, verrà lanciata anche la app per sistemi mobile iOS e Android.

Ecco perché dovresti affidarti ad una Web Agency per la tua attività

in Economia/Web e digitale by

L’importanza di essere online e di farsi trovare dagli utenti

In un mondo in cui le persone passano online la maggior parte del proprio tempo, è di fondamentale importanza per le aziende essere presenti sul web. Gli attuali dispositivi ci consentono di essere connessi in qualsiasi momento e luogo. I motivi per cui ci connettiamo sono diversi: lavoro, cura dei rapporti personali, organizzazione del tempo libero.

Inoltre, e questo è l’aspetto che più ci interessa, è online che i consumatori si informano per acquistare un prodotto o richiedere un servizio. Che si sia una piccola/media impresa o un’importante multinazionale, è impensabile oggi non promuovere e gestire la propria attività attraverso il web.

I nuovi scenari digitali ti offrono infatti la possibilità di essere visibile e reperibile online, e di raggiungere tutte quelle persone che cercano in rete un’attività come la tua. Le persone possono così ottenere molte informazioni su di essa, dai prodotti o servizi che vendi alle informazioni di contatto.

Essere sul web significa intercettare potenziali clienti, poter raccontare loro cosa vendi e i valori alla base della tua attività. Inoltre puoi invitarli a visitare un eventuale negozio fisico e, ovviamente, concludere la vendita online. I social network e i siti web sono oggi un eccezionale strumento di marketing ed ecommerce. Bisogna imparare ad utilizzarli al meglio per poter essere competitivi su un mercato sempre più agguerrito!

Se vuoi veder decollare il tuo ecommerce dovrai elaborare una strategia efficace. Per farlo al meglio ti consiglio vivamente di affidarti ad una web agency.

Vediamo assieme perché.

Quali sono i servizi che offre una web agency?

Avrai già sentito molte volte le espressioni web agency o digital agency, probabilmente sai anche cosa indicano. Ma ti sei mai chiesto cosa fanno nel concreto queste agenzie? Vediamolo assieme.

Le web agency sono realtà abbastanza recenti, sviluppatesi solo nell’ultimo decennio in parallelo al boom di internet.

Una web agency è un’agenzia composta da figure professionali differenti, esperte nei diversi settori del web marketing. Le competenze dei singoli professionisti di una digital agency, se efficacemente alleate in una strategia competitiva, ti consentiranno di vedere la tua attività decollare. Nel loro insieme coprono infatti tutti gli aspetti essenziali per il suo successo.

Affidandoti ad una web agency professionale e dalla grande esperienza vedrai il tuo brand crescere in tempi decisamente rapidi!

Le tante attività svolte da una web agency possono essere incluse principalmente in due grandi gruppi. Da una parte ci sono le attività relative alla creazione e allo sviluppo di siti web, ecommerce e app. Dall’altra parte troviamo invece tutte quelle attività legate al web marketing. Queste ultime vanno dalla gestione in ottica SEO dei contenuti di siti web, ecommerce e marketplace, fino a quella delle pagine social, oltre ad attività di lead generation e social media branding. Rientrano inoltre tra le attività di una web agency anche il content marketing ottimizzato per il web. Si pensi a questo proposito all’efficacia di un copywriting riuscito.

La varietà di aspetti di cui si occupa una web agency mira dunque a creare una strategia di marketing vincente e funzionale, capace di far decollare il tuo business!

La web agency a cui rivolgerti a Milano

Una web agency a Milano può offrirti il meglio sulla piazza. Nextre Digital offre servizi digitali integrati in differenti canali di comunicazione. Con un’esperienza quasi ventennale, l’agenzia è cresciuta e si è sviluppata contemporaneamente all’evoluzione del mondo digital. Se hai un’impresa e il desiderio di incrementare i tuoi profitti, sfruttando in maniera ottimale l’insieme delle potenzialità che il web mette oggi a disposizione, affidati al team giovane e dinamico di questa web agency.

Professionali e competenti, gli esperti di Nextre Digital svilupperanno il tuo sito web od ecommerce affinché possa far registrare in breve tempo ottime performance. Sapranno inoltre elaborare per la tua attività un percorso di marketing strategico basato sulla comunicazione e sulla vendita online, garantendoti risultati tangibili e misurabili grazie a specifiche analisi di mercato.

Il team di Nextre, composto da più di 100 professionisti, pianificherà assieme a te la strategia di digital marketing migliore per la tua attività! Il focus di questi esperti, preparati su aspetti differenti del web marketing, si incentra infatti sull’ascolto del cliente e sulla valorizzazione delle sue idee e propositi.

La crescita dell’agenzia è dovuta alla grande consapevolezza dei clienti che investono nella trasformazione digitale e che hanno deciso di affidarsi ad essa per pianificare strategie di digital marketing in linea con il loro settore. Il percorso che ti proporranno e che valuterete assieme sarà quindi incentrato sul tipo di attività e sul target di riferimento. Di volta in volta potrai star certo che verranno scelti gli strumenti più adeguati a promuovere il tuo business, in un approccio in cui si incontrano e cooperano l’innovazione digitale, l’esperienza di professionisti referenziati e le tue esigenze.

Se vuoi che la tua attività valga, scegli professionisti di valore! Contatta Nextre Digital per qualunque informazione o per un preventivo.

 

Neosperience, ecco cosa ha deliberato l’assemblea

in Economia/Tech/Web e digitale by

La PMI innovativa Neosperience S.p.A. (ISIN IT0005351496), attiva  come software vendor nel settore della Digital Customer Experience e guidata da Dario Melpignano, comunica che ieri si è regolarmente svolta, presso la sede legale della Società, l’Assemblea ordinaria e straordinaria della Società.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

L’Assemblea ha deliberato sui seguenti punti:

a) parte Straordinaria
1. attribuzione al Consiglio di Amministrazione della delega, ai sensi dell’art. 2443 del Codice Civile, ad aumentare capitale sociale, a pagamento, in una o più volte, mediante emissione di massime 100.000 azioni ordinarie della Società senza indicazione del valore nominale, godimento regolare, anche con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, commi 4, prima parte, 5 e 6 del Codice Civile riservato a uno o più partner strategici e/o ad acquisizioni;
2. aumento di capitale sociale, a pagamento, in una o più volte, per un importo massimo di Euro 50.000, oltre eventuale sovrapprezzo, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dei commi 5 e 8 dell’art. 2441 c.c. mediante emissione di massime n. 500.000 azioni ordinarie della Società senza indicazione del valore nominale, godimento regolare, a servizio di uno o più piani di incentivazione riservati a dipendenti, collaboratori, consulenti, consiglieri di amministrazione di Neosperience S.p.A. e delle sue controllate (anche future);

b) Parte Ordinaria
1. autorizzazione all’utilizzo di 18.500 azioni proprie già in portafoglio. Queste azioni saranno utilizzate come pagamento parziale delle quote di House of Key srl, operazione che è stata definita nello scorso mese di ottobre;

Per quanto riguarda l’aumento di capitale descritto al precedente punto a.1), si precisa quanto
segue:

La delega conferita al Consiglio di Amministrazione è ampia e generale e comprende la facoltà di aumentare, ai sensi dell’art. 2443 del Codice Civile, in una o più volte il capitale sociale, a pagamento, in via scindibile, mediante emissione di azioni ordinarie:
(a) da offrire in opzione agli aventi diritto; e/o
(b) da offrire in tutto o in parte a uno o più partner strategici e/o da utilizzare per futureacquisizioni, con esclusione o limitazione del diritto di opzione ai sensi dei commi 4, primo periodo (vale a dire anche mediante conferimento in natura) e 5 (vale a dire quando l’interesse della società lo giustifica) dell’art. 2441 del Codice Civile.

Il tutto, per un ammontare massimo di Euro 100.000 (centomila), oltre sovrapprezzo (e, dunque, possa essere esercitata per massime n. 1.000.000 azioni ordinarie Neosperience), da esercitarsi entro il periodo di cinque anni dalla data della delibera assembleare di conferimento della delega
in esame (ossia il termine massimo di cui all’art. 2443 del Codice Civile).

A supporto della specifica ampiezza della delega, si segnala in particolare che l’esecuzione, totale o parziale, della delega è destinata a facilitare lo sviluppo, la crescita ed il rafforzamento della posizione patrimoniale e finanziaria della Società, al fine, soprattutto, di sostenere la relativa
attività, senza alcun aggravio sulla posizione finanziaria e sul conto economico della Società, perché tali mezzi finanziari saranno apportati a titolo di capitale sociale.

Tali risorse sono destinate a consentire alla Società di sviluppare il proprio business, anche mediante una o più acquisizioni strategiche di operatori sinergici del settore, in Italia e anche all’estero, e massimizzare la velocità di crescita nonché le probabilità di avere successo nello sviluppo della Società.

Per quanto riguarda l’aumento di capitale (Stock Option Plan) descritto al precedente punto a.2), si precisa quanto segue:

L’aumento di capitale al servizio dello Stock Option Plan è previsto fino a massimi nominali Euro 50.000, oltre al sovrapprezzo, è scindibile, con esclusione del diritto di opzione, ed è a servizio di uno o più piani di incentivazione a favore di dipendenti e/o collaboratori e/o consulenti e/o consiglieri di amministrazione di Neosperience S.p.A. (la “Società”) e delle sue controllate (anche future).

Il Consiglio di Amministrazione provvederà a predisporre uno o più regolamenti relativi ai piani di incentivazione, così da assicurare la parità di trattamento dei destinatari che abbiano caratteristiche simili.

Il piano prevede l’attribuzione, entro e non oltre 5 anni dalla data della delibera assembleare, in una o più tranche, di massimi 500.000 diritti di opzione (stock option) per la sottoscrizione di altrettante azioni ordinarie della Società. L’eventuale integrale esercizio delle opzioni assegnate sotto forma di stock option, comporterà pertanto una diluizione massima del capitale sociale post aumento pari al 5,74% sul capitale sociale risultante nell’ipotesi di integrale esercizio dei warrant. I beneficiari del piano saranno tutti i dipendenti della Società e delle sue controllate (anche future), oltre ai collaboratori e/o consulenti e/o consiglieri di amministrazione, discrezionalmente scelti dal Consiglio di Amministrazione della Società.

Le Opzioni assegnate a ciascun Destinatario matureranno progressivamente con le seguenti modalità e scadenze:
1) per dipendenti e collaboratori del Gruppo con anzianità aziendale anteriore al 1 gennaio 2019:
a. il 10% delle Opzioni assegnate a ciascun Destinatario maturerà alla data del 1 gennaio 2020;
b. il 20% delle Opzioni assegnate a ciascun Destinatario maturerà alla data del 1 gennaio 2021;
c. il 30% delle Opzioni assegnate a ciascun Destinatario maturerà alla data del 1 gennaio 2022
d. il 40% delle Opzioni assegnate a ciascun Destinatario maturerà alla data del 1 gennaio 2023;
2) per dipendenti e collaboratori del Gruppo con anzianità aziendale posteriore al 1 gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2019
a. il 10% delle Opzioni assegnate a ciascun Destinatario maturerà alla data del 1 gennaio 2021;
b. il 20% delle Opzioni assegnate a ciascun Destinatario maturerà alla data del 1 gennaio 2022;
c. il 30% delle Opzioni assegnate a ciascun Destinatario maturerà alla data del 1 gennaio 2023
d. il 40% delle Opzioni assegnate a ciascun Destinatario maturerà alla data del 1 gennaio 2024

I criteri di maturazione delle Opzioni eventualmente assegnate a consulenti e/o amministratori, saranno decisi di volta in volta dall’organo amministrativo in carica pro-tempo, sulla base, comunque, di una scaletta temporale sostanzialmente in linea con quanto precede. Il prezzo di esercizio delle opzioni, che non sarà in nessun caso inferiore ad Euro 5.00, sarà determinato dal Consiglio di Amministrazione al momento dell’assegnazione dei diritti di opzione in modo che non sia superiore alla media aritmetica dei prezzi, scontata del 10%, rilevati sul mercato di negoziazione delle azioni della Società nei sessanta giorni precedenti la relativa data di delibera di assegnazione da parte del Consiglio di Amministrazione. Il verbale dell’Assemblea sarà messo a disposizione del pubblico nei termini di legge e sarà reso disponibile sul sito internet della Società sul sito www.neosperience.com nella sezione Documenti societari, area Assemblee.

***

Neosperience S.p.A.

Neosperience è una PMI innovativa italiana che opera come “software vendor”. Fondata a Brescia nel 2006 da Dario Melpignano e Luigi Linotto, rispettivamente Presidente e Consigliere Delegato, la società è attiva nel settore della Digital Customer Experience con Neosperience Cloud: la
piattaforma software che grazie all’Intelligenza Artificiale permette alle aziende di offrire ai propri clienti un’esperienza digitale personalizzata ed empatica, per conoscerli, coinvolgerli e fidelizzarli. Tra le aziende clienti di Neosperience figurano societàleader nel settore della moda, della GDO e dei servizi finanziari.

www.neosperience.com
Per ulteriori informazioni:

Neosperience scelta come uno dei sei provider di piattaforme di Customer Analytics rilevanti nel 2020

in Aziende/Economia/Innovazione/Web e digitale by

La PMI innovativa Neosperience, quotata sul mercato AIM Italia e attiva come software vendor nel settore della Digital Customer Experience, è stata scelta da Gartner “Competitive Landscape: Customer Analytics” come unica realtà italiana, tra le sei società produttrici di software più innovative al mondo insieme a Salesforce e SAS.

Secondo l’ultimo report pubblicato da Gartner, il più rilevante analista tecnologico al mondo, nei prossimi cinque anni il mercato della Customer Analytics sarà controllato dai produttori di software che dispongono di un’ottima padronanza del machine learning (ML) e del deep learning e in grado di aiutare le aziende a comprendere e soddisfare in tempo reale i bisogni dei clienti finali.
“Siamo estremamente orgogliosi di questo riconoscimento, che ci accomuna ai maggiori produttori software al mondo, e anche dei grandi risultati che abbiamo conseguito nei settori della Digital Customer Experience e Customer Analytics. È un’ulteriore conferma della validità del percorso che stiamo facendo, dopo che Gartner ci aveva già scoperti assegnandoci il titolo di Cool Vendor”, ha dichiarato Dario Melpignano, Presidente di Neosperience.

Con la piattaforma Neosperience Cloud, la società offre ai suoi clienti un insieme di tecnologie e soluzioni avanzate, dal Machine Learning al Deep Learning, social, graphics e video analytics, tutti sistemi che permettono alle aziende di comprendere in profondità i clienti e quindi offrire prodotti e servizi personalizzati, introducendo capacità empatiche nella tecnologia. Una piattaforma che usa l’intelligenza artificiale per offrire esperienze su misura per ogni cliente, per conoscerlo, coinvolgerlo e fidelizzarlo, aiutando le aziende ad aumentare il valore del loro brand per conquistare o riconquistare i margini di vendita.

Value (Neosperience) conquista il podio a Berlino nella gara di WeChat

in Economia/Tech/Web e digitale by

In occasione della seconda edizione del Global WeChat Developer Challenge organizzato a Berlino da Tencent, il team di Value China, start-up innovativa del Gruppo Neosperience, conquista il podio del Challenge, distinguendosi tra le software house e le agenzie digital provenienti da tutto il mondo che hanno preso parte all’iniziativa.

Value China si è infatti classificata prima per categoria e terza nella graduatoria globale grazie alla mini-app per WeChat ispirata al cliente cinese e sviluppata per il Gruppo Boisset, con cui il team ha scelto di partecipare.

Il Challenge è stato organizzato in 6 categorie atte a promuovere il turismo cinese in Europa e in America con la creazione di mini-app per WeChat e patrocinate da 6 aziende multinazionali: Boisset Collection, LVMH, Porsche Digital, Viking Cruise, Simon Outlet e Sixt. All’evento, che si è tenuto presso il Techcrunch Disrupt Berlin, hanno partecipato oltre 100 fra le più importanti software house e agenzie digital provenienti da tutto il mondo.

Il team Value China ha scelto di partecipare nella categoria del Gruppo vinicolo francese Boisset, in collaborazione con Tencent, sviluppando una mini-app WeChat per ispirare il cliente cinese a visitare le oltre 30 cantine del gruppo Boisset Collection presenti in tutto il Mondo. La soluzione implementata da Value China è stata scelta come vincitrice dalla giuria del contest globale e dai responsabili del gruppo francese, per l’originalità delle funzioni studiate e sviluppate ad hoc per la piattaforma WeChat, e per l’efficacia con cui sono state indirizzate le peculiarità culturali della clientela cinese.

Dario Melpignano, CEO di Neosperience ha commentato: “La mini-app premiata è stata sviluppata per ottimizzare l’esperienza di scoperta e acquisto digital dell’utente cinese: che sia un wine lover o che voglia intraprendere un viaggio all’insegna della tradizione, storia e cultura enogastronomica e vitivinicola. È stata l’occasione per potenziare, grazie a Neosperience Cloud, la tecnologia di Tencent, laddove WeChat è straordinariamente diffuso in Cina, con le funzioni proprie della nostra piattaforma che rendono empatica la Customer Experience.”

Luca Qiu, CEO di Value China ha aggiunto: “Esserci distinti fra le più importanti software house e agenzie digital del mondo è un risultato straordinario. Insieme ai nostri partner tecnologici basati in Cina stiamo lavorando a stretto contatto per potenziare l’integrazione tra Neosperience Cloud e le piattaforme dei giganti del digital cinesi.”

Le tecnologie utilizzate dal team Value China hanno dato vita a una “one stop solution” per l’azienda francese leader nel vino. L’obiettivo è stato quello di cogliere i punti di forza dell’ecosistema WeChat, la semplicità d’uso e il fatto di essere una app in cloud connessa all’utente in modalità nativa.

La mini-app dà la possibilità di visionare e prenotare tour esperienziali direttamente da WeChat, integrando i pagamenti di WeChat Pay, partecipare a sessioni di wine tasting con funzioni avanzate di realtà aumentata, acquistare e recensire i prodotti.

Il tutto è stato creato da Value China pensando all’internazionalizzazione, in quanto con uno sviluppo del back end in lingua inglese e con notifiche tramite e-mail e canali di messaggistica aperti verso il mondo occidentale. All’interno del back end è stata integrata una solution avanzata di Social CRM con dati analitici delle recensioni, visite, acquisti e molto altro.

Un altro aspetto che ha favorevolmente impressionato la giuria è stata l’integrazione di ambienti di Realtà Aumentata durante tutto il customer journey in Cantina, per offrire un’esperienza che integra in modo utile il mondo fisico e quello digitale.

Come può aiutarti un’agenzia di esperti nella consulenza e-commerce?

in Economia/Web e digitale by

Chi si approccia per la prima volta al mondo dell’e-commerce, spesso nell’errore di pensare al commercio elettronico come una facile opportunità di guadagno, una scorciatoia alla portata di tutti che prevede risultati rapidi a fronte di investimenti ridotti o nulli.

In realtà gestire un e-commerce in modo proficuo è a tutti gli effetti un’attività imprenditoriale e in quanto tale, prevede impegno, perseveranza e un approccio professionale: in altri termini, non ci si improvvisa esperti di e-commerce dall’oggi al domani.

Cosa fare dunque se, pur non avendo né conoscenze né competenze, intendi aprire il tuo negozio online? Nel nostro articolo proveremo a dare risposta a questa domanda, per cui buona lettura!

Perché scegliere un’agenzia di esperti in e-commerce al posto di un freelance?

Se non hai dimestichezza con le dinamiche del commercio elettronico potresti avere bisogno di un supporto esterno, ovvero di una consulenza di esperti in e-commerce.

Ma a chi rivolgersi esattamente?

Sono numerosi i professionisti che offrono i propri servizi di consulenza in ambito e-commerce e si dividono solitamente in due distinte categorie: le agenzie e i freelance.

I cosiddetti freelance sono liberi professionisti che lavorano in autonomia per la gestione dei progetti. Un’agenzia che si occupa di e-commerce garantisce la professionalità di più persone, con conoscenze e competenze complementari. Un team di esperti in differenti settori specifici che sono in grado di fornire supporto in tutte le fasi della messa online del sito e della relativa promozione.

Di solito, quelli che si rivolgono ad un freelance sono professionisti con esigenze ridotte e che cercano prezzi più contenuti. Se il tuo è un progetto più modesto potrebbe bastarti la consulenza di un unico esperto.

Il forte rischio però nell’affidarsi ad un freelance è che i tempi di lavorazione tendono ad allungarsi; inoltre, un freelance per quanto bravo, non potrà essere esperto in tutti i campi: questo implicherebbe l’ausilio di altri liberi professionisti nella risoluzione di problemi imprevisti.

Le agenzie di consulenza nel mondo e-commerce lavorano con un team di esperti abituati ad affrontare anche progetti complessi che richiedono il lavoro congiunto di un team di professionisti.

Ovviamente tale lavoro d’equipe ha un costo maggiore rispetto a quello di un singolo professionista. Se il tuo progetto è ambizioso e il tuo desiderio è fare un lavoro completo in tutte le sue parti, solo affidandoti ad un’agenzia potrai avere in un luogo solo tutti gli esperti di cui necessiti.

In realtà il costo di questo servizio dev’essere considerato a tutti gli effetti un investimento a lungo termine, che rende a nostro parere la scelta di un’agenzia preferibile a quella di un freelance.

Perché è difficile gestire un sito e-commerce senza il supporto di un’agenzia?

La gestione di un e-commerce prevede spesso interventi di manutenzione e di aggiornamento: proprio per questo motivo solo un’agenzia specializzata può offrire questa assistenza continua.

Il grande valore aggiunto di un’agenzia sono le diverse professionalità che lavorano in sinergia: web designer, sviluppatore, grafico, esperto seo, keyword advertising specialist e altri professionisti specializzati garantiscono una visione progettuale completa e analitica.

Un professionista freelance, non può ovviamente garantire un supporto su ogni singolo aspetto, per il semplice motivo che ognuna delle competenze richieste richiede una conoscenza specifica.

Volendo racchiudere tutte le considerazioni fatte finora in una parola chiave che spieghi perché è difficile gestire un sito e-commerce senza il supporto di un’agenzia, tale parola sarebbe imprevisto.

Nella gestione dell’imprevisto un team di professionisti sarà sempre e comunque più preparato di un singolo freelance: hai ancora dubbi?

Esistono agenzie affidabili per lo sviluppo di un e-commerce?

La scelta della giusta agenzia di e-commerce è difficile. La scelta è davvero diversificata e, si sa, che molti promettono tanto ma rendono poco.

Come fare allora a districarsi tra le mille offerte del web?

Inizia ad informarti sul sito consulenzaecommerce.it riguardo ai servizi e alle risorse che deve mettere a disposizione un’agenzia.

Contatta i professionisti di consulenza e-commerce per chiarirti le idee e andare subito nella direzione giusta.

Sia che il tuo obiettivo sia quello di aprire un e-commerce ex novo piuttosto che ottimizzare un e-commerce già esistente aumentando le vendite, avrai a disposizione un team di esperti con competenze diverse, ma uniti da impegno, idee e passione.

I prodotti e-commerce offerti da questa agenzia risultano altamente performanti, perché frutto di un attento processo di analisi, strategia e realizzazione, capace di soddisfare anche i clienti più esigenti.

Perciò non rimanere con infiniti dubbi e nessuna risposta, cerca su consulenzaecommerce.it tutte le risposte.

Le imprese del digitale crescono: a Brescia +13% in cinque anni

in Economia/Innovazione/Partner/Tendenze/Web e digitale by
Digitale

Crescono le imprese del digitale in Lombardia, 24 mila, +4% in un anno e oltre +15% in cinque, con 131 mila addetti con oltre 20 miliardi di valore della produzione, secondo i dati al 2018 della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi per l’anno 2018, 2017 e 2013. Seguono tecnologie e servizi digitali tra e-commerce, produzione software e portali web. In Italia sono 115 mila le imprese, +4% in un anno e + 15% in cinque. Hanno 420 mila addetti e un giro d’affari di oltre 50 miliardi di euro.

Italia. 19 mila le imprese specializzate in e-commerce per un totale di 29 mila addetti. In 9 mila seguono le reti internet e le telecomunicazioni con 14 mila addetti. Sono in 45 mila nel software e consulenza informatica con 270 mila addetti. Si aggiungono 42 mila tra elaborazione dati e portali web con 108 mila addetti. Prime in Italia per imprese: Roma e Milano con 13 mila (Roma +4% in un anno, +21% in cinque, Milano +5% e +19%), Napoli con 6 mila (+7% e +28%), Torino con 5 mila (+2% e +8%), Brescia con 3 mila (+4% e +13%), Bari, Firenze e Bologna, Padova, Bergamo e Monza con oltre 2 mila, Salerno e Palermo con circa 2 mila.

Lombardia. 4 mila le imprese specializzate in e-commerce per un totale di 7 mila addetti. In quasi 2 mila seguono le reti internet e le telecomunicazioni con oltre 2 mila addetti. Sono in 11 mila nel software e consulenza informatica con 93 mila addetti. Si aggiungono 8 mila tra elaborazione dati e portali web con 29 mila addetti.

Milano è prima per imprese (13 mila) e addetti (97 mila). Per numero di imprese e addetti vengono poi Brescia con quasi 3 mila imprese e 8 mila addetti, Bergamo e Monza e Brianza con duemila imprese e 5 mila addetti, Varese con oltre mille imprese e 4 mila addetti.

Trainano la crescita regionale nell’ultimo anno per le imprese Cremona, +7% e Milano, +5% e per addetti Milano con 97 mila, Bergamo e Brescia, +8%.

Digitale, nel Bresciano sono 834 le imprese guidate da donne

in Innovazione/Tendenze/Web e digitale by
Donne e digitale

Digitale, bene le imprese guidate da donneSettore digitale in Lombardia: sono oltre 7 mila le imprese femminili del digitale (+3%) e impiegano 24 mila addetti (+25% in un anno). Solo a Milano sono 4 mila imprese (+3%) con 10 mila addetti (+7%), 834 attività a Brescia (+1%), oltre 600 a Bergamo (+1,4%), più di 600 a Monza Brianza (+8%) e quasi 500 a Varese (+4%). La crescita più consistente in un anno a Mantova (+14%) che passa da 158 a 180 attività. In Italia sono 34 mila le imprese femminili, tra high tech e digitale (+2%) con 73 mila addetti. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati del registro delle imprese, per gli anni 2018 e 2017.

Fieg-Google: via a Talent Garden il progetto di digital transformation per l’editoria

in Economia/Web e digitale by
Davide Dattoli di Talent Garden

Il programma del Digital Lab@FIEG, progetto di formazione attivo nel contesto dell’accordo triennale tra FIEG e Google, continua con successo la sua attività per favorire il processo di trasformazione digitale della stampa italiana.

Prende il via  la seconda edizione della Digital Transformation Academy, l’iniziativa nata in collaborazione con Talent Garden, la più grande piattaforma in Europa di networking e formazione per l’innovazione digitale, che la scorsa edizione ha visto il coinvolgimento di 150 professionisti del settore dell’editoria.

A fronte del positivo riscontro, per l’edizione 2018 l’Accademia si prepara al raddoppio con la partecipazione di 300 professionisti, tra giornalisti, marketing manager ed esperti di digitale, e un totale di 6 tappe in tutta Italia: Brescia (10 settembre), Roma (24 settembre), Bologna (15 ottobre), Bari (29 ottobre), Cosenza (5 novembre), Cagliari (9 novembre) e un evento conclusivo a Milano in Talent Garden Calabiana a fine anno.

Presente alla prima giornata di inaugurazione a Brescia, il Sottosegretario all’Editoria, Vito Crimi, che ha dichiarato: “Il cambiamento epocale nel modo di informarsi e comunicare rappresenta una sfida ma anche un’occasione per il settore editoriale italiano, che non deve farsi trovare impreparato. Credo sia essenziale che il prodotto editoriale venga costruito attorno alle mutate esigenze dei lettori, sempre più affamati di informazione veloce e multimediale. La vera sfida è quindi riuscire a coniugare questa esigenza di istantaneità della notizia con la verifica delle fonti e la corrispondenza al vero dei contenuti. Iniziative come quella di Talent Garden sono pertanto la giusta via da seguire.”

Il progetto formativo. Tema portante dell’edizione 2018 della Digital Transformation Academy sarà l’approccio Human Centered applicato all’editoria, ovvero la progettazione di prodotti e servizi attorno alle esigenze del lettore.

Il programma delle 6 tappe vedrà l’alternarsi di lezioni frontali, brainstorming e workshop per sviluppare abilità di pensiero laterale e di utilizzo della tecnologia nei campi della creazione di contenuti, vendite e marketing. A guidare i partecipanti alcuni esperti di digitale della scuola di innovazione di Talent Garden e le testimonianze di startup e realtà innovative che stanno cambiando il modo di fare editoria oggi: Freeda, ENI Day, Viz&Chips e Socialbeat.

Go to Top
Vai alla barra degli strumenti