Magazine di informazione economica di Brescia e Provincia

Category archive

Istituzioni - page 14

Il 23 i grillini bresciani si trovano per… ripassare l’economia

in Economia/Evidenza/Istituzioni/Politica by

Appuntamento giovedì 23 giugno, per i simpatizzanti grillini, per… studiare l’economia bresciana. Come riferito dal sito ufficiale del Meetup di Brescia, infatti, il 23 dalle 21 i militanti e i simpatizzanti del Movimento 5 Stelle della Leonessa si troveranno nella sede di via Gabriele Rosa 26 per un “laboratorio di economia”. Più concretamente gli esponenti del movimento fondato da Beppe Grillo si riuniranno “per parlare e studiare i problemi di Brescia, A2A, OMB, Metro Brescia”.

 

BreBeMi, la Loggia fuori con il “diritto di recesso”

in Evidenza/Infrastrutture/Istituzioni by

Tutti fuori dalla “prigione” di BreBeMi. L’iniziativa congiunta coinvolge Comune di Brescia, città di Milano e Provincia di Bergamo che hanno deciso di dismettere le loro partecipazioni in Autostrade Lombarde, le cui prospettive economiche nel breve e medio periodo appaiono tutt’altro che incoraggianti.

“Abbiamo deciso di uscire da Autostrade Lombarde, quindi da Brebemi, di cui abbiamo quote per circa un milione di euro (lo 0,2031 per cento, ndr) perché la riteniamo una partecipazione irrilevante ed infruttuosa”, ha spiegato il sindaco di Brescia Emilio Del Bono al Corriere, “Meglio utilizzare quei soldi per sistemare qualche scuola del Comune piuttosto che lasciarli in quella società”.

Già a settembre la Loggia aveva provato a vendere le sue azioni, ma il bando di gara è andato deserto. Così a dicembre Del Bono ha deciso di esercitare il esercitare il diritto di recesso, appellandosi alla legge 147 del 2013 che norma le liquidazioni in denaro delle partecipazioni. Contro questa azione Autostrade Lombarde ha deciso di presentare un ricorso al Tribunale di Brescia.

 

Desenzano, sì al raddoppio della Conad di Rivoltella

in Commercio/Economia/Istituzioni by

Il consiglio comunale di Desenzano ha votato sì all’ampliamento della Conad City di Rivoltella, che dovrebbe raddoppiare passando dagli attuali 450 metri a oltre mille (la superficie di vendita in realtà triplicherà passando da 270 a 794 metri quadrati) I cantieri potrebbero prendere il via nel 2017.

Alienando un’area di 2134 mq, di cui 1244 oggi destinati a verde (su un’area di 3.800 metri quadrati), il Comune incasserà oltre 1 milione di euro, 960mila dalla vendita e oltre 200mila tra standard di qualità e oneri di urbanizzazione.

La decisione non ha mancato di suscitare polemiche tra i commercianti. A Desenzano la densità di supermercati è particolarmente alta: nelle vicinanze trovano posto Simply, Penny, Italmark ed Esselunga, ma non lontani sono anche i centri commerciali Le Vele e il Leone.

 

Tari, Confesercenti sigla la tregua con il Comune di Brescia

in Commercio/Evidenza/Istituzioni/Tasse by

“Per Non Morire di Tari”, questa l’iniziativa che Confesercenti ha programmato per il 6 giugno 2016 con la presenza di un gazebo in Corso Zanardelli e Corso Palestro, per raccogliere simbolicamente le chiavi delle imprese, in segno di protesta contro l’insostenibilità della Tariffa rifiuti,

Qualche giorno prima dell’ “ora x”, è stato però convocato un incontro tra Amministrazione comunale e direzione Confesercenti, durante il quale si è cercato di trovare delle soluzioni sostenibili per le categorie, che in questo momento stanno pagando una tariffa rifiuti molto salata.

“Abbiamo riscontrato un’ importante e significativa apertura dal Sindaco Del Bono” – dichiara Alessio Merigo, Direttore Generale di Confesercenti della Lombardia Orientale -. L’Amministrazione ci ha dato atto che le motivazioni e le richieste che la nostra associazione ha riportato sui tavoli istituzionali sono reali ed è importante trovare, con modifiche al regolamento attuale, soluzioni per un minor carico tariffario per le imprese della somministrazione e i negozi alimentari”.

“Certo, trovare la soluzione fra tutti i soggetti coinvolti – A2A, Aprica, Amministrazione Comunale – non sarà facile – prosegue Merigo – ma l’importante è che ci sia un segnale politico che va nella giusta direzione e che si venga a creare un tavolo tecnico con tutti gli attori per arrivare ad un’agevolazione, in parte già confermata dal Sindaco, per le categorie da noi rappresentate”.

“Sui punti della petizione presentata da Confesercenti, è giusto precisare – aggiunge Merigo – che l’Amministrazione ha apportato le modifiche al regolamento per consentire una equa tariffazione per le attività stagionali, aumentando il periodo temporale e inserendo meccanismi di sgravio dell’imposta in base all’utilizzo reale da parte dell’impresa.”

Parziale soddisfazione viene quindi espressa da Confesercenti: “La raccolta delle chiavi si interrompe, ma siamo pronti ad organizzarla immediatamente se non vedremo nei prossimi giorni i segnali attesi”. “Informeremo prontamente la categoria -, conclude Merigo –; per ora, le chiavi dell’impresa rimarranno al loro posto”.

Dalla Regione 1,5 milioni per le società sportive

in Istituzioni/Sport by

Approvati criteri per la concessione di contributi alle società sportive lombarde Fabio Rolfi: “Associazione sportive non saranno lasciate sole” Uno stanziamento di 1.550.000 per le società sportive lombarde iscritte alle varie federazioni riconosciute o agli enti di promozione sportiva, finalizzato a sostenere la loro attività annuale e tutte le iniziative poste in essere per consentire la pratica sportiva sopratutto ai più piccoli.

Nel merito è intervenuto il Presidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale, Fabio Rolfi.

“Si rinnova così – spiega Rolfi – un’importante azione di Regione Lombardia a sostegno della pratica sportiva, aiutando le associazioni dilettantistiche che rappresentano lo snodo fondamentale, alle prese oggi con il calo degli sponsor e dei contributi pubblici da parte degli Enti

locali. Le difficoltà economiche del momento non devono tradursi in una contrazione dell’attività svolta, così importate in termini di formazione e crescita psicofisica, in particolare per i più giovani. E’ questa convinzione che ha spinto la Giunta Maroni ad intraprendere azioni nuove come questa per aiutare le realtà sportive lombarde a proseguire nel loro importante compito. Questa iniziativa, apprezzata dal mondo sportivo lombardo negli anni scorsi, rappresenta un aiuto concreto perché sostiene le società nella loro attività ordinaria, il tutto senza subordinare il contributo regionale ad investimenti particolari.”

“Il provvedimento della Giunta prevede anche uno stanziamento vincolato di oltre 100.000 euro dedicato alle società sportive riservate ai disabili e 300.000 euro per sostenere e premiare l’eccellenza, ossia quelle realtà che hanno ottenuto particolari risultati nella propria attività agonistica. Nei prossimi giorni – conclude Rolfi – la Direzione Sport emanerà il bando attuativo con tutte le disposizione per procedere alla richiesta del contributo.”

Ghedi, dal 13 giugno arriva lo sportello lavoro

in Istituzioni/Lavoro by

Dal prossimo 13 giugno 2016 tutti i lunedì dalle 10 alle 12 nel Comune di Ghedi (Via Marconi nell’ufficio accanto all’anagrafe) sarà attivo uno Sportello Lavoro in collaborazione di Energheia Impresa Sociale, ente accreditato per i Servizi al Lavoro e alla Formazione in Regione Lombardia.

Lo Sportello Lavoro avrà come obiettivo quello di essere il primo approccio per i disoccupati e/o inoccupati di Ghedi con la compilazione della scheda di iscrizione e un primo colloquio con l’operatore di Energheia Impresa Sociale. Saranno erogati Servizi alla Persona (accoglienza, accompagnamento nella stesura del CV) e Servizi alle Aziende (Servizio di ricerca e selezione, attivazione tirocini e stage aziendali) con la possibilità di utilizzare gli strumenti di Politica Attiva del Lavoro regionale come Garanzia Giovani e Dote Unica Lavoro.

Lo Sportello Lavoro vuole essere un aiuto e un’integrazione all’attività già svolta dal Servizio Sociale del Comune che in questo modo completerà il bouquet di offerta in questo settore così delicato per la risposta al bisogno delle persone.

Inoltre, il 28 giugno alle 21.00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Ghedi in Largo della Pace verrà presentato alle Aziende del territorio il progetto “Ghedi al Lavoro” destinato alle imprese del territorio (commercianti, artigiani, industrie) e a tutti i giovani dai 18 ai 29 anni.

Il progetto prevede sostanzialmente un “patto” tra Comune e Aziende per offrire un’esperienza lavorativa (un tirocinio di 6 mesi full-time) ai propri giovani residenti con una netta riduzione del costo del tirocinio per le aziende, senza alcun vincolo di assunzione per quest’ultime.

1 12 13 14
Go to Top
Vai alla barra degli strumenti