Magazine di informazione economica di Brescia e Provincia

Category archive

Bilanci - page 4

Pasta Zara, i conti tornano e l’occupazione cresce

in Alimentare/Bilanci/Economia by

I conti tornano, l’occupazione e la produzione crescono. E’ questo il bilancio 2015 di Pasta Zara, secondo produttore di pasta in Italia e primo per esportazioni, che nel 2015 ha registrato ricavi per 285 milioni di euro contro i 261 milioni del 2014 (più 8,4 per cento). Bene anche l’avvio del 2016, con una produzione del primo quadrimestre pari a 94.023 tonnellate contro le 86.864 2015. e vendite in crescita del 7 per cento. Quanto ai dipendenti il gruppo, che oggi dà lavoro a 447 persone, ha assunto 56 persone a tempo indeterminato e 39 a tempo determinato nel 2015 e 18 (tra Rovato e Muggia) nel primo quadrimestre 2016.

 

Idra, un bilancio 2015 da record

in Bilanci/Economia/Meccanica by

Idra, il gruppo  di Travagliato controllato dalla L.K. Technology di Hong Kong e fondato nel 1946 da Adamo Pasotti, ha chiuso il bilancio 2015 con una significativa crescita del fatturato (da 75,51 a 86,27 milioni di euro: +14%), dell’utile (da 2,26 a 3,02 milioni : +34%) e del Mol (da 5,29 a 5,41 milioni).

Non solo: la tendenza degli ultimi anni rimane più che positiva – come ha sottolineato l’amministratore unico Yuk Ming Benjamin Chung nella Relazione sulla gestione – dato che nel 2008, quando è stata rilevata dai cinesi, l’azienda fatturava solo 30 milioni all’anno e nel triennio 2012-2014, quando non era mai stata superata quota 54 milioni. E anche il 2016 è iniziato nel migliore dei modi: il portafoglio ordini, infatti, è di 77 milioni (una parte sul 2017).

In crescita pure l’occupazione: Idra dà lavoro a 161 persone contro le 152 del 2015. Unico valore da tenere d’occhio nei conti la crescita dell’indebitamento verso le banche da 1,3 a 7,6 milioni.

Desenzano, Cameo continua a crescere e investire

in Alimentare/Bilanci/Economia/Evidenza by

Bilancio ok per la Cameo di Desenzano, che ha chiuso il 2015 con un incremento del valore della produzione (+1,3%) e dei ricavi (+1,1%), oltre 258 milioni di euro contro i 256 del 2014, nonostante le difficoltà del mercato.

Sui conti di Cameo – che oggi dà lavoro a 425 persone – “pesa” però ancora il grande investimento effettuato a fine 2014 con l’acquisto della Rebecchi Fratelli Valtrebbia Spa (proprietaria del marchio Paneangeli), che nel primo anno ha chiuso in perdita. Ma l’azienda desenzanese ha accantonato una cifra importante anche per la realizzazione del nuovo Campus direzionale (1800 metri coperti) che costerà 10 milioni di euro. Il gruppo ha chiuso comunque l’anno con un utile netto vicino ai 17 milioni (era stato di 23 milioni nel 2014).

Go to Top
Vai alla barra degli strumenti